4 ragazze e un omicidio in diretta su Facebook

Quattro ragazze della Louisiana di età compresa tra i 12 ei 14 anni sono state accusate in relazione all’accoltellamento mortale di una ragazza di 15 anni che è stata ripresa in video in diretta sabato sera all’interno di un negozio Walmart.

I vicesceriffi di Calcasieu sono stati chiamati intorno alle 19:30 al negozio di Lake Charles, dove hanno trovato la ragazza colpita da almeno una coltellata e per la quale in ospedale ne è stato poi dichiarato dichiarato il decesso.

L’indagine preliminare ha rivelato che le cinque ragazze erano coinvolte in una rissa nel negozio, momento in cui la vittima è stata ferita a morte. La portavoce dell’ufficio di uno sceriffo ha dichiarato alla stampa  che tutto potrebbe aver avuto origine in un cinema nelle vicinanze.

Lo sceriffo Tony Mancuso ha affermato nella conferenza stampa che le ragazze avevano rubato i coltelli nel Walmart dove poi si è svolta l’aggressione.

Una delle ragazze è stata accusata di omicidio di secondo grado mentre le altre tre sono state accusate come complici di omicidio di secondo grado.

I nomi di tre delle ragazze sono secretati in quanto minorenni ma il nome di una delle tredicenni è stato inizialmente rilasciato la notte dell’omicidio perché ricercata dai detective della omicidi, poi catturata e ora detenuta assieme alle altre in una struttura di detenzione minorile.

“Il nostro intero caso si è svolto attraverso Facebook Live e Instagram” Ha detto Mancuso ma dalla sala della conferenza un giornalista ha aggiunto che c’era anche una terza piattaforma social in diretta streaming, ossia TikTok.

Il filmato , che è stato registrato da uno dei sospettati, mostra diverse ragazze nel negozio, che parlano tra loro. La 13enne direttamente coinvolta nella rissa compare in primo piano in attesa dell’arrivo di quella che poi sarà la vittima, la quale si avvicina e le due cominciano a litigare e poi a picchiarsi. Pochi secondi dopo, tra le urla isteriche delle ragazze, si intravedono gocce di sangue sul pavimento.

“Oh, Signore Gesù Cristo”, grida la ragazza che sta filmando il combattimento mentre tutti corrono verso le porte e mentre le ragazze saltano su un’auto per la fuga, una di loro grida di “aver appena accoltellato qualcuno a Walmart”.

“L’abbiamo appena accoltellata!”, dice la ragazza con il cellulare in mano, “L’abbiamo appena pugnalata al cuore.”

L’omicidio di sabato è stato il terzo omicidio in sei mesi nella zona di Calcasieu in un periodo di sei mesi che ha visto coinvolti ragazzini, ed il più piccolo aveva 11 anni, mentre il più grande 16.

Condividi