Khamenei su Charlie Hebdo: imperdonabile

L’Āyatollāh Seyyed Alī Ḥoseynī Khāmeneī si esprime incontrovertibilmente sulle caricature di Maometto in occasione dell’apertura del processo sulle stragi del 2015, che vede 14 imputati accusati di complicità e sostegno logistico negli attentati alla redazione del giornale satirico e al supermercato Hyper Cacher.

“L’occidente è anti-islamico”

“Il peccato imperdonabile di Charlie Hebdo ha rivelato l’ostilità e l’odio del sistema politico e culturale occidentale verso l’islam e la comunità musulmana”. Con queste parole la suprema guida commenta le caricature del profeta Maometto che la redazione di Charlie Hebdo ha deciso di ripubblicare sulla rivista satirica francese proprio in occasione dell’apertura del processo per gli attacchi jihadisti di cinque anni fa.

Condividi