La scoperta: il coronavirus si diffonde tramite l’aria

Ne avevamo già parlato QUI in passato e l’articolo in questione punta proprio al documento che dimostra le tempistiche di materiali e ambienti e la stessa Ilaria Capua affermò la possibilità della diffusione attraverso i condizionatori d’aria.

Ora 239 scienziati intimano all’OMS di avere coraggio di dire che il virus si trasmette tramite l’aria, cosa che lo stesso Fauci disse a febbraio peraltro: “Il virus si può diffondere anche solo parlando”.

A breve il documento sarà pubblicato sulle riviste scientifiche, e attesta ciò che in realtà sapevamo già, sebbene l’OMS respinga la questione sostenendo che non ci sono ancora prove certe.

Attendendo con ansia il documento ufficiale che scioglierà tutti i dubbi in merito, la domanda che si stanno già ponendo in molti è se i politici, carta alla mano, saranno spinti per amor di patria a dire che si dovranno cambiare i filtri dell’aria condizionata probabilmente con la certificazione del filtro come la “visita annuale” della caldaia e che comunque anche in casa si dovranno portare le mascherine che in realtà servono a difendere gli altri dalla vostra carica infettiva e non voi con l’aggravante che uno studio cinese dimostrava che il contagio può arrivare anche a 4,5 metri di distanza, ma per gli scienziati il dato era molto debole e non rappresentativo e lo studio fu “ritirato”: forse ora l’opinione è cambiata.

Condividi