Nel bene o nel male

PREMI PLAY PER L’ULTIMO VIDEO DELL’ANNO 2020

E siamo ancora qui, dopo un po’ di mesi, con un milione e passa di lettori e qualche decina di migliaia di follower.

Ma dopotutto, è importante?

Se la guardiamo sulla prospettiva della soddisfazione, sì, lo è.

Ma se ci soffermiamo a comprendere la reale natura dei numeri, dobbiamo anche accettare il fatto che fondamentalmente le cifre rappresentate dai followers e dai like sono solo semplici vanity metrics. E l’informazione non va e non deve andare a braccetto con la vanità. Se abbiamo raggiunto un giorno anche due milioni di letture è solo perché ci siamo sintonizzati sulla stessa lunghezza d’onda che consta nella necessità di affrontare l’informazione con un nuovo metro di ragionamento, con una nuova prospettiva: la notizia compartecipata, dove ognuno porta la propria realtà da condividere.

Notizia Vera è nata, per il suo nome stesso, come una provocazione, messa sul tavolo di questo enorme calderone entropico di informazioni, talvolta completamente false, talvolta troppo difficili da comprendere. Non siamo un oracolo, noi commentiamo quello che accade e lo confrontiamo con le vostre argomentazioni per evolvere il concetto, per capire se e quando è il momento di doverci rimettere in discussione.

Come già sapete, non siamo schierati o allineati con qualsivoglia compagine: elogiamo o rinneghiamo lo stesso che abbiamo elogiato il giorno prima, e forse in fondo è proprio questo che ci ha dato la possibilità di raggiungere numeri così alti: siamo stati capiti sul fatto di non avere simpatie o antipatie, sebbene possiamo possedere anche una grande considerazione di coloro i quali talvolta critichiamo. Ci avete capito e premiato e al di là della grande soddisfazione siamo altresì consapevoli della conseguente responsabilità di questa vostra preferenza. In tante occasioni abbiamo visto messaggi di solidarietà, di amicizia, di minacce e di scherno, ma nel tempo che è passato alcuni “nemici” sono diventati un po’ “meno nemici” e altri veri e propri “convertiti” che ora, insieme a tutti gli altri, ci scrivono per segnalarci o solo per argomentare le proprie convinzioni in merito a fatti accaduti.

Ed anche qui dobbiamo farci e farvi i complimenti per l’incedere “senza filtri” che abbiamo scelto: condicio sine qua non al netto del rispetto, la nostra priorità è quella di accogliere sempre il commento contrario a quelle che sono le nostre certezze, perché siamo dell’opinione che se si prende il dolce bisogna anche accettare l’amaro, ma fondamentalmente anche le eccezioni negative sono state nella maggioranza dei casi, sempre costruttive.

Bene, ora sappiamo che il progetto di Notizia Vera di creare appunto una vera e propria comunità orientata all’informazione, è stato recepito.

Potremo quindi, da vincitori, salutarci qui e concluderlo.

E lo faremo. Più avanti.

Per ora vi facciamo i nostri migliori auguri per questo nuovo anno, che ormai abbiamo già capito che non partirà, per dire, molto bene.

Ma è solo questione di tempo, le cose cambieranno e lo faranno certamente in meglio.

Auguri dalla redazione.

Condividi