Bombardieri contro ‘ndragheta: GdF espugna la cosca Piromalli

Beni sequestrati per un valore di oltre 100 milioni di euro, dieci arresti e 11 funzionari pubblici coinvolti nell’operazione che ha visto un esercito di 500 fiamme gialle schierato su varie regioni: Calabria, Sicilia, Lombardia. Emilia Romagna, Friuli e Campania.

Questa vasta operazione chiamata “waterfront”, lanciata dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Reggio Calabria dal procuratore Giovanni Bombardieri, rappresenta il declino della cosca Piromalli insediata a Gioia Tauro.

Condividi